EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Print Friendly, PDF & Email

 

lunghezza: 55Km
dislivello: 2700m D+
impegno fisico: molto alto
impegno tecnico: basso
terreno: quasi tutto su strade forestali 
ciclabilità: totale

FILE GPS cliccare “scarica” sotto altimetria

 

 

 

DESCRIZIONE PERCORSO: 

Già in partenza ci si separa dal percorso a piedi, in quanto in mtb faremo il giro completo delle malghe. Quindi salita verso M.ga Dignas, poi Campobon, Cecido e poi saliscendi per M.ga Manzon. Si continua in quota e si incontra il percorso a piedi e assieme si attraversano le malghe Chiastelin, Antola e Chivion. Dopo poco ci si separa : in bici si scende a destra e a piedi si prosegue dritti verso l’Oregone. In mtb si deve raggiungere la forestale che sale dalla val Visdende verso le sorgenti del Piave. Agosto 2019 il tratto di collegamento era pieno di alberi caduti e c’è voluta mezz’ora per fare il tratto. I locali ci hanno assicurato che a breve sarà percorribile comodamente. Per arrivare al passo Col di Caneva e quindi al rifugio ci vogliono oltre 15 tornanti. Una volta in cima ci si porta verso il passo Avanza e in discesa verso casera di casa vecchia e poi in picchiata a Pierabech. Dallo stabilimento della goccia di carnia si scende nel rio e lo si attraversa , raggiungendo la pista forestale che porta a Forni Avoltri. Si sbuca in prossimità del cimitero, quindi già sulla strada che conduce a Collina e poi con una pista sterrata si arriva ai 2122m di quota del rifugio Marinelli.

Informativa estesa su Attività - Cookie - Privacy