EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Print Friendly, PDF & Email

 

TERRENO tutti i tipi di terreno
DISTANZA 26Km
DISLIVELLO 1100 mt
DIFFICOLTÀ discesa a tratti impegnativa S2/S3

FILE GPS cliccare “scarica” sotto altimetria

Scarica

PANORAMICA DEL GIRO: La stradina che da Curiedi porta a M.ga Corce è la via di accesso ad un territorio magico per la MTB. Quello proposto è uno dei tanti itinerari percorribili.

 

DESCRIZIONE PERCORSO:da Tolmezzo ci si porta a Caneva e poi verso Casanova. Subito dopo la galleria si sale su asfalto con pendenze sostenute superando Fusea e portandosi nella meravigliosa conca di Curiedi. Ancora uno strappo in salita e al bivio si va a desta con indicazione Fornas. La stradina è molto bella e offre un panorama che spazia dal Tamai fino al M.te Verzegnis passando per Tinisa e Pramaggiore. Seguendo sempre la principale asfaltata si supera una prima selletta ( Duron) e giunti  alla seconda ( Plan d’Aur) si abbandona la strada e si sale a destra su traccia di trattori. Nella radura sommitale ampia visuale su Amariana, Canin, Sernio, Creta di Aip. La discesa è subito su sentiero che parte in prossimità di un alberello isolato. Si segue senza possibilità di perdersi fino ad uno stavolo. La discesa è sempre impegnativa e alterna tratti sassosi ad altri più filanti. Alla costruzione si svolta decisi a destra e su bella traccia in breve si arriva ad una mulattiera. La si percorre verso destra in salita e con un tratto cementato e poi asfaltato si arriva in sella Marcelie. Qui inizia il tratto di Monte Spin la cui discesa è più impegnativa della precedente, quindi fate i vostri conti se ne vale la pena. In sella si svolta a sinistra in corrispondenza di un tabellone con cartina e tavolo pic-nic. Oltrepassato un cancello si entra in una radura erbosa. Si raggiunge il bordo superiore del prato dove troviamo una carrareccia che sale verso destra. La si percorre entrando poi in un canale ripido difficilmente ciclabile. 50m non di più, al cui termine si pedala in salita su sentierino fino in cima dove si va a sinista con indicazione Formeaso DH. Breve discesa e salitella ripida alla cima del monte Spin. Discesa breve e ripida e poi altri 50m a spinta in salita su sentiero ricoperto di rete metallica. Poi sentiero bello e ciclabile tranne una zona molto scavata che si evita scendendo nel bosco con qualche tronco secco fastidioso. Poi si rientra nel sentiero e lo si percorre senza possibilità di sbagliare ma rimane molto tecnico. Alla confluenza con la mulattiera si può proseguire tagliando i tornanti. In fondo la traccia gps porta in una fattoria privata con cani poco socievoli quindi meglio evitare e portarsi direttamente sulla statale. Rientro a Tolmezzo su ottima ciclabile

 

 



Informativa estesa su Attività - Cookie - Privacy