EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Print Friendly, PDF & Email

 

DISTANZA 80Km
DISLIVELLO 1900m.
DIFFICOLTÀ molto Impegnativo
FILE GPS cliccare “scarica” sotto altimetria

 

 

UNA PANORAMICA SUL GIRO:   si affronta lo Zoncolan da un versante poco conosciuto, un pò più facile rispetto al Kaiser ma comunque impegnativo. La discesa si svolge sui tornati di Sutrio, meglio evitare di scendere  il versante di Ovaro: troppo ripido e stretto.

LUOGO DI PARTENZA:
Tolmezzo.

DESCRIZIONE PERCORSO: Superato il ponte di Caneva si svolta a destra e con saliscendi piacevole si arriva a Zuglio, dove si attraversa sul ponte e svoltando a sinistra si attraversa Arta Terme e dopo poco si trova un ponte a sinistra dietro una curva. Imboccare la salita verso Noiaris e una volta arrivati a Priola svoltare a sinistra percorrendo il centro della frazione. La salita verso la ” Mont da Sudri” è impegnativa ma molto suggestiva e pochissimo trafficata. Si arriva in prossimità del rifugio Enzo Moro, si passa sotto la struttura e si sale per tre chilometri molto ripidi fino in sella Zoncolan. Evitare la discesa verso Ovaro e preferire il rientro sulla principale fino a Sutrio dove , appena finita la discesa si svolta a destra verso Cercivento. Non si entra in paese ma si va a sinistra sulla principale e si imbocca la val Calda che inizialmente in falsopiano e poi più ripida sale verso Zovello e poi Ravascletto. Si scollina e si scende velocemente verso Comeglians fino alla regionale 355. Si scende un breve tratto e al ponte si va a destra verso Entrampo. Subito dopo il ponte si svolta a sinistra e su viabilità secondaria si attraversano le frazioni di Ovaro poste sulla sponda destra del Degano. L’ultima è Muina dove si scende e prima del ponte si svolta a destra su una recente strada che lungo il torrente porta a Raveo. Si attraversa il paese e si scende poi verso Esemon di Sopra, Villa Santina e in breve a Tolmezzo.


 

[qrcode]

Informativa estesa su Attività - Cookie - Privacy