EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Print Friendly

 

lunghezza:19Km
dislivello:650m
impegno fisico:medio/elevato ROSSO
impegno tecnico:elevato TC/BC
terreno: strade asfaltate e sterrate, sentiero
ciclabilità:il sentiero finale è abbastanza tecnico

FILE GPS cliccare “scarica” sotto altimetria

Scarica

 

 

NOTE: prima parte su asfalto lungo viabilità ordinaria, poi stradine forestali e finale su sentiero. Nella parte iniziale il pedonale compie una deviazione verso Castoia non fattibile in bicicletta, quindi attenzione alla segnaletica.

DESCRIZIONE PERCORSO: 

Da Dierico portarsi sulla Strada Provinciale di Paularo e andare a sinistra . Al primo bivio andare a destra e attraversare le frazioni Salino e Lambrugno. Giunti a Rosa dei Venti si sale a destra verso frazione Valle e poi si va verso Rivalpo.Scendendo, in corrisopondenza delle ultime case si imbocca una pista forestale in discesa a destra. Questa dopo un tratto di leggera pendenza, scende decisa a tornanti cementati e poi risale dopo aver attraversato il torrente.In cima alla salita parte un traverso con brevi risalite e un paio di picchiate ripide in discesa che sbocca a Cabia. Non si va verso la piazza, ma appena giunti sull’asfalto si sale a destra. Giunti in ampi prati ,ad un bivio si prende la stradina a sinistra e al bivio di nuovo sinistra. Dopo un curvone la strada termina e diventa sentiero, detto ” di Cjalte”, teatro di gara dei mondiali di corsa in montagna del 2001. Questo termina in prossimità dell’abitato in località Sebastos. Salire brevemente a destra e poi prendere a sinistra e portarsi a Piano d’Arta.

Informativa estesa su Attività - Cookie - Privacy