EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Print Friendly

 

lunghezza:22,5Km
dislivello:800m
impegno fisico:elevato  ROSSO
impegno tecnico:medio TC/TC
terreno: strada asfaltata e strada sterrata
ciclabilità:quasi totale

FILE GPS cliccare “scarica” sotto altimetria

Scarica

 

 

NOTE: Percorso molto impegnativo con la salita al passo della Digola lunga e a tratti ripida. Questa tappa coincide con il tracciato pedonale.

DESCRIZIONE PERCORSO: 

Dal Rifugio Tenente Fabbro si prosegue su asfalto fino a trovare una carrareccia (verso destra). Discesa a tornanti sterrati  fino a Casera Campo.Poi  ci si immette sulla strada regionale 465 in direzione di Campolongo, verso sinistra in discesa. Superata una chiesetta , si continua a scendere (tornanti) fino ad incontrare, sulla destra, una pista forestale .

Scendendo lungo i tornanti, realizzati su un conoide detritico alle pendici della Terza Grande, si gode di una bella panoramica sul paese di Costalta e sul gruppo dei Longerini. Si risale la pista (prima diritta e poi con tornanti) fino a Tabià Digola (1562 m) e da qui si continua a salire seguendo la mulattiera (segnavia CAI 313) che porta al Passo della Digola (1674 m).

Dal passo si scende in direzione di Sappada lungo una evidente sterrata che si conclude in fondovalle in corrispondenza del parcheggio camper. Si sale poi in paese e si attraversa tutto l’abitato di Sappada fino all’altezza della grande caserma dismessa in località Soravia. Di qui, immediatamente dopo il ponte sul Rio Puiche si lascia l’asfalto e si segue a destra una strada sterrata che supera il Fiume Piave e sale nella piana di Cima Sappada .

Informativa estesa su Attività - Cookie - Privacy