EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Print Friendly, PDF & Email

 

TERRENO asfalto, sterrato, sentiero
 DISTANZA 11 Km
DISLIVELLO 900 m.
DIFFICOLTÀ Molto Impegnativo
FILE GPS cliccare “scarica” sotto altimetria

 

 

COME RAGGIUNGERE IL POSTO:
 Moggio Udinese si trova lungo la Statale 13 tra Venzone e Pontebba. La partenza è dal paese

UNA PANORAMICA SUL GIRO:

itinerario di alta montagna che prevede lunghi tratti a spinta e con bici sulle spalle

 

DESCRIZIONE PERCORSO:

salire la val alba fino al rif. Vualt, noi abbiamo fatto una variante carina prendendo a destra dal parcheggio per il biv. bianchi. Ottimo sentiero molto divertente che costringe alla fine ad una breve spinta fino alla strada in prossimità del Vualt. Salire all’ospedale militare e poi alternando pedalate durissime a spinte si sale verso il famoso chiasut da sior. Una volta raggiunto il sentiero in piano che attraversa si abbandona l’itinerario per il chiasut e si va pedalando a destra. Si arriva alla Forchiadice e poi con molta spinta e portage si arriva alla cima Coppi del giro in forcella della Pecora. In mezzo c’è anche una discesa che fa perdere più di 100 metri di dislivello, ciclabile ma impegnativa ed esposta. Dalla forcella della Pecora il terreno diventa più docile e ciclando si arriva al Bianchi. Si continua in discesa impegnativa su sentiero sassoso e poi si entra nel bosco dove diventa più facile ma sempre ripido. Non siamo scesi fino al parcheggio ma abbiamo tagliato a destra su vecchia stradella che sbuca sulla asfaltata in prossimità del Vualt. 

 

NOTE: con questo e gli altri itinerari proposti nel sito , si ha una visione direi completa  dell’enorme mole di sentieri ciclabili racchiusi nel comprensorio di Moggio Udinese. Merito da dividere alla pari tra Madre Natura che ha regalato questi tesori e Roberto Tomat che li ha scoperti e divulgati.

altri itinerari: balcon di Provezi e chiasut dal sior     e     M.te Monticello


 


 

Informativa estesa su Attività - Cookie - Privacy