EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Print Friendly, PDF & Email

 

TERRENO asfalto, sterrato, sentiero
 DISTANZA 43 Km
DISLIVELLO 2050 m.
DIFFICOLTÀ Molto Impegnativo
FILE GPS cliccare “scarica” sotto altimetria

Scarica

 

 

COME RAGGIUNGERE IL POSTO:
 Enemonzo si trova lungo la Statale 52 salendo da Tolmezzo verso Forni di Sopra e il Passo Mauria. Il punto di partenza è fissato presso il campo volo posto in una spianata tra Enemonzo e il Tagliamento.

DESCRIZIONE PERCORSO:
Si inizia con un riscaldamento percorrendo verso sud la ciclabile sterrata in piano che corre verso esemon. Attraversata la Statale mediante un sottopasso si torna indietro per stradine interne. A Quinis si sale decisi su asfalto verso Maiaso e poi Colza. Qui la traccia gps seguita attraverso la località San Juri percorrendo strade sterrate e sentieri un pò complicati da trovare. Chi ha esperienza usi il gps, per gli altri meglio scendere verso Raveo per strada asfaltata. In fondo alla discesa, prima del quadrivio sulla destra parte una stradina che in falsopiano in discesa porta a Esemon di sopra. Una volta sulla Provinciale risalire verso Raveo. Subito dopo un ponte prendere la salita sterrata sulla destra. Un paio di tornanti pedalabili e poi quando spiana fare attenzione , ad un bivio prendere a sinistra. Andando dritti si andrebbe con saliscendi a Raveo ( percorso più facile ). Salita impegnativa su stradina/sentiero a tornanti fino in cima, poi si scollina e discesa difficoltà S2 con un tornante S3 fino alla Provinciale. Arrivare a Raveo per asfalto e salire a Valdie su asfalto molto ripido. Lasciare la strada e prendere a destra su sterrato in leggera discesa e percorrere tutta la strada che alla fine porta a Muina. In paese salire uno strappo feroce quando spiana andare decisi a sinistra. Dritti si andrebbe ad Agrons e potrebbe essere una scelta da valutare, ma lo vediamo dopo. Da Muina parte una strada a tratti cementata che metterà a dura prova la resistenza fisica e mentale del biker. Dura, ma dura che sembra impossibile. Dopo un ultimo cavatappi di tornanti vicini e verticali si sbuca nel pascolo di Navas. Da qui andare a destra in discesa su sterrata fino ad un bivio. Qui si incontra la strada che sale da Agrons che per chi è meno allenato è da preferire. Albivio quindi bisogna salire  su una bella mulattiera fino in cima, dove sorgono i ruderi della casera Avedrugno, la dimora del celebre Ors di Pani. Appena prima dei ruderi si prende un sentiero in piano a sinistra che corre sopra la strada in senso opposto. Poi si svolta a destra e si cambia versante, passando nuovamente sul lato Pani-Raveo. La discesa verso Pani è impegnativa, diciamo S3 con tratti anche scorrevoli di S2. Si arriva a Pani  e da qui la traccia scende per asfalto verso Raveo e poi Colza Enemonzo e rientro.


  UNA PANORAMICA SUL GIRO
La salita verso Navas è consigliata a chi… boh, non so a chi, credo a nessuno.


 

Informativa estesa su Attività - Cookie - Privacy