Gianpaolo Roccasalva trionfa nel Challenge Friuli Cup

gianpaolo-roccasalvaUna delle più belle soddisfazioni ottenute in ambito sportivo“.
Così Gianpaolo Roccasalva dell’ASD Carnia Bike commenta il successo nel “3° Challenge Friuli Cup-Trofeo Cussigh Bike”, la manifestazione di mtb che si articolava nelle prove facenti parte dei Trofei Cospalat, Zanette (in questi due circuiti era inserito anche il Trofeo Carnia in Mtb, organizzato dalla Carnia Bike) e Mc Donald’s, con classifica finale riservata ai soli tesserati Acsi Ciclismo.
Roccasalva ha fatto sua la categoria Gentleman 2 con 288 punti, precedendo Claudio Vitturi del GS Azzida (266) e Paolo Sgrazzutti della Chiarcosso Help Haiti (186).
La soddisfazione è ancora maggiore perché ero il più vecchio della categoria, tanto che il prossimo anno passerò alla Supergentleman A – dice Roccasalva, classe 1957, noto sindacalista della Fiom Cigl -. Non posso certo dire di essere il migliore della categoria, perchè i vari Sgrazzutti, Peressutti e Bortoletti sono più forti di me. Però la mia forza è stata la costanza, con 22 gare disputate ed altrettante concluse nonostante gli inconvenienti trovati lungo il percorso. E’ stata dura, soprattutto nelle ultime tappe, quando la fatica dell’intera stagione si è fatta sentire“.
Roccasalva aveva capito di poter puntare al Challenge già al termine del primo dei tre trofei, ovvero il Cospalat: “Ma la certezza di farcela è arrivata lo scorso 22 ottobre a Magnano, nella quinta prova del McDonald’s, quando sono riuscito a staccare l’avversario diretto Vitturi”, spiega. L’ufficialità è arrivata invece domenica scorsa a Porcia.
“Questo successo lo affianco a quelli ottenuti dieci anni fa nel Trofeo Carnia in Mtb e alla Coppa d’Autunno del 2013 – aggiunge Roccasalva -. Di questo 2016 rimarranno indelebili anche i podi conquistati nelle gare di casa, ovvero a Verzegnis e nella notturna di Tolmezzo. Sono molto felici anche a casa, perchè ultimamente non ne potevano più di sentirmi parlare del Challenge!”.
Le premiazioni si terranno venerdì 25 novembre alle ore 19.30 al Ristorante Gelindo dei Magredi di Vivaro, in provincia di Pordenone.