Un 25 aprile particolare ed intenso per la Carnia Bike

IMG_3355

E’ stato un 25 aprile decisamente particolare per l’ASD Carnia Bike, che ha voluto celebrare nella stessa giornata la Festa della Liberazione, il centenario della Grande Guerra e il quarantennale del terremoto in Friuli.
Quaranta persone, la metà delle quali in bici, ha raggiunto il Museo Cantine Castelvecchio di Sagrado.

Il gruppo dei ciclisti è partito da Tolmezzo alle 7 transitando per alcuni dei luoghi più colpiti dal sisma del 6 maggio 1976 (Venzone, Gemona e Artegna in particolare), si è poi riunito con Enzo Cainero e Bepi Bazzana ed ha raggiunto Castelvecchio intorno a mezzogiorno.

Ad attendere la comitiva amici e familiari giunti in auto per visitare, con appassionato cicerone Leopoldo Terraneo, luoghi di grande intensità e intimità abitati da Giuseppe Ungaretti e da tanti giovani uomini sacrificati durante il primo conflitto mondiale.

Una giornata che sarà difficile dimenticare.

Si ringrazia per la preziosissima collaborazione e disponibilità il bar “Il Gatto e la Volpe” di piazza Garibaldi a Tolmezzo.